Tetto Ventilato

IN LEGNO

La traspirazione e l'impermeabilità delle coperture sono fattori decisivi per il raggiungimento del comfort abitativo. Per questo motivo sempre più spesso si sceglie di realizzare un tetto ventilato in legno.
Il tetto ventilato è utile per evitare il surriscaldamento del volume mansardato dei sottotetti durante le stagioni calde.
Per tetto ventilato in legno si intende quando il manto di copertura si distacca dallo strato isolante, creando un'intercapedine che permetta ad un flusso omogeneo d'aria, di circolare dalla gronda fino al colmo. Si crea così uno spazio fra il manto isolante e quello di copertura che consenta il passaggio d’aria.
La camera d’aria, accuratamente studiata, garantisce la ventilazione del tetto in legno e la microventilazione del sottomanto. Il conseguente effetto camino favorisce, attraverso il colmo, lo smaltimento dell’umidità e quindi la salubrità del manto, riducendo i costi di manutenzione ed accrescendo le prestazioni dell’isolamento.
Il tetto ventilato è applicabile sia in fase di edificazione, sia di ristrutturazione di un edificio e se d’estate mantiene gli ambienti del sottotetto freschi, d’inverno favorisce l’eliminazione della condensa e la conseguente formazione di umidità

[smartslider3 slider=21]

TETTI e STRUTTURE

Dai preventivi, alla progettazione, al taglio.L’organizzazione del lavoro, nel rispetto della normativa vigente, permette di eseguire qualsiasi intervento nelle situazioni più disparate,con un livello di sicurezza e rapidità elevato. La realizzazione delle strutture è ottenuta lavorando i classici legni massicci in abete, larice, rovere e frassino e i più moderni e tecnologici Lamellari, K.V.H e BILAM.